Anno 2009

  • Dallo scorso anno la nostra scuola ha aderito al progetto “WE CARE”. E’ un progetto di scuole in rete al quale hanno aderito 153 docenti ed è rivolto a 2997 alunni di 6 Istituti comprensivi (Camporgiano, Coreglia, Castelnuovo, Castiglione, Gallicano e Piazza al Serchio che è anche capofila). Le finalità del progetto sono:

– Formare docenti e dirigenti sul tema dell’integrazione
– Caratterizzare le singole unità scolastiche come comunità professionali ed educative, nella prospettiva dell’accoglienza, del riconoscimento e della valorizzazione delle capacità e competenze di ciascuno
– Partire dalle esperienze in atto e usare la metodologia della ricerca per favorire approfondimenti sulla scuola come comunità inclusiva, con riferimento specifico ai temi della disabilità
– Valorizzare i docenti come professionisti che riflettono e attivano modalità didattiche, orientate all’integrazione, efficaci nel normale contesto del fare scuola quotidiano

E’ un progetto che quindi si occupa del benessere dell’alunno a scuola con la realizzazione di “buone esperienze” che diventeranno “buone prassi” attraverso protocolli per la valutazione precoce e la metodologia del piccolo gruppo educativo e didattico

  • Grazie al contributo dell’Amministrazione comunale, anche quest’anno abbiamo potuto usufruire dell’aiuto di un esperto esterno (il maestro Giorgio Santarini) per realizzare il progetto “Teatro e musica”. Il progetto si concluderà alla fine dell’anno scolastico con la rappresentazione teatrale di due classici: “La gabbianella e il gatto” e “Mary Poppins”
  • Le classi III, IV e V partecipano al progetto di educazione ambientale INFEA patrocinato dalla Conferenza dei Sindaci e dalle Comunità Montane della Media e Valle del Serchio. Il modulo del progetto da noi sviluppato si chiama Optimalia Senior, ed è composto da n.3 interventi di due ore nelle classi. Nel primo incontro gli esperti ci hanno dato informazioni ambientali e sulle tematiche sui rifiuti per introdurre, poi, un  gioco letterario sui comportamenti. Nel secondo incontro gli operatori hanno diviso gli alunni in due gruppi e hanno guidato i ragazzi passo passo verso la sceneggiatura del loro racconto gioco. Prima del terzo incontro gli alunni metteranno a punto la storia del libro game così quando gli operatori torneranno in classe potranno mostrare le tecniche del montaggio e dell’editing e insegneranno la lettura colletttiva del libro gioco ormai pronto. Il nostro racconto si intitola “SOS da Vetrilandia”, favola fantastica sul problema del riciclaggio dei rifiuti. Il 3 aprile, insieme alla classe V di Pieve Fosciana, andremo a Pontedera per visitare un’azienda di riciclaggio delle materie, la Revet.
  • Progetto Continuità: a questo progetto sono legate le Feste dei Carnevale e di fine anno scolastico con la Scuola dell’Infanzia di Villa Collemandina. Con la classe V, dopo aver visionato in classe due films sui temi del bullismo e dell’accettazione del diverso (Un ponte per Terabithia, Basta guardare il cielo) siamo andati due volte a Castiglione presso la Scuola secondaria di I° grado, per discutere con gli alunni di I media le tematiche dei due films. La classe prima ha iniziato un lavoro con i bambini dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia sul film “Kirikù e gli animali selvaggi”. La storia sarà drammatizzata dagli alunni dei due ordini di scuola.
  • Abbiamo iniziato da gennaio due progetti di recupero rivolti ad alunni con difficoltà.
  • Il 19 febbraio siamo andati in treno a Lucca, per vedere lo spettacolo “Canta, canta cantastorie” presso il Teatro del Giglio.
  • Anche quest’anno abbiamo aderito ai Progetti CINEMA (visione di due films presso il cinema Olimpia di Pieve Fosciana) e CONI (Judo) presso la palestra di Castiglione Garfagnana nell’ambito dei Progetti Integrati d’Area.
  • La classe V partecipa al concorso “Le mille forme dell’acqua” con disegni e filastrocche
  • Il 23 aprile ci recheremo in gita scolastica al Parco de “L’Italia in Miniatura” di Viserba – Rimini